CAI - Alpinismo Giovanile
Centro - Meridione - Isole

Cicloescursionismo _ Timpa di Acireale

15 Aprile 2018

OTTO SICILIA

Cicloescursionismo in località Timpa di Acireale - ferrovia dismessa di Grotta - Mortara

Domenica 15 aprile l’alpinismo giovanile della sezione di Acireale del Club Alpino Italiano ha svolto in sicurezza una cicloescursione avventura in territorio di Acireale. I magnifici otto ragazzi di età compresa tra 11 e 15 anni, guidati dagli accompagnatori Giuseppe Faro, Salvo Spina, Rosario Arcidiacono, Antonino Cucuccio con la collaborazione di Sebastiano Cavallaro e Tonino Nicotra, hanno percorso prima la pista ciclabile del centro storico di Acireale e successivamente il sentiero del binario della ferrovia dismessa,” tratto Grotta-Mortara”, per un totale di 10 km. Lungo l’itinerario hanno potuto ammirare la macchia mediterranea e gli elementi geovulcanologici della riserva naturale della timpa di Acireale, hanno esplorato la grotta di scorrimento lavico dei “rotoli”, hanno gustato le fave fresche biologiche del campo di don Pippo, un agricoltore della zona. Suggestivo l’attraversamento delle buie gallerie con la lampada frontale e la visione panoramica della riviera dei limoni e del mare, dalla  “grotta del corvo”. La foratura di rito di una gomma prontamente riparata dagli accompagnatori ha destato interesse e collaborazione da parte degli aquilotti. Infine è  stata fatta una sosta davanti ad una edicola sacra dedicata alla Madonna di Valverde con la recita della preghiera dell’alpinista dedicata alla memoria di Giorgio Privitera, carabiniere morto  in servizio in un incidente stradale. Giorgio figlio di Nino Privitera, accompagnatore di cicloescursionismo, aveva frequentato da piccolo l’alpinismo giovanile acese, poi aveva svolto servizio militare negli alpini e successivamente passato nell’arma dei carabinieri. La sezione di Acireale si è fatta promotrice di una raccolta fra i soci per la costruzione di un pozzo in Africa in memoria di Giorgio. Durante l’escursione sono prevalsi sentimenti di amicizia e sostentamento  tipici di un gruppo secondo il progetto educativo del CAI.

Antonino Cucuccio