CAI - Alpinismo Giovanile
Centro - Meridione - Isole

OTTO Lazio: Aggiornamento culturale - La fotografia in Montagna

22-23 ottobre 2016

AAG Giulio Libertini (SRAG)

OTTO Lazio: Aggiornamento culturale - La fotografia in Montagna

Al Terminillo il Corso d’aggiornamento sulla fotografia in montagna

per gli Accompagnatori di Alpinismo Giovanile del Lazio

Si è tenuto nella splendida cornice autunnale dei monti Reatini l’aggiornamento culturale “La fotografia in montagna: attrezzature, tecniche e coinvolgimento dei giovani” organizzato dalla Scuola Regionale di Alpinismo Giovanile del Lazio, aperto ad Accompagnatori ed Accompagnatori Sezionali di Alpinismo Giovanile, con la partecipazione anche di qualche socio collaboratore e di alcuni ragazzi dei gruppi sezionali di Alpinismo Giovanile della Regione.

Nella prima giornata si è parlato dei rudimenti teorici della fotografia, aiutando gli allievi a scoprire le potenzialità della propria macchina fotografica o perfino del proprio cellulare. Dopo aver parlato di tempi di esposizione, diaframmi e inquadrature si è passati a vedere come applicare questi concetti nello specifico alla fotografia in montagna, quindi come fotografare paesaggi, animali e piante.

La seconda giornata è stata dedicata all'attività sul campo, dove nonostante il tempo inclemente (o forse proprio grazie a quello) gli allievi sono riusciti ad applicare con successo i concetti discussi il giorno precedente, realizzando anche foto di notevole qualità. Queste foto sono state poi utilizzate nell'ultima parte del corso familiarizzare con  qualche strumento di post produzione e imparare il funzionamento di una “camera oscura digitale”.

Parallelamente alle nozioni tecniche si è sviluppato un bel dibattito tra allievi e docenti sulla fotografia nel contesto dell’attività di Alpinismo Giovanile, in particolare su come far diventare per i giovani la fotografia uno strumento di maggiore consapevolezza di ciò che li circonda e non solo un modo per auto affermarsi sui social network, dibattito al quale sono seguite numerose proposte applicative concrete.

Da parte di tutti i partecipanti è stata espressa soddisfazione per il contenuto del corso e per l’organizzazione, suggerendo anche la possibilità di espandere o ripetere l’esperienza col coinvolgimento dei ragazzi dei gruppi seziona lidi Alpinismo Giovanile.

AAG Giulio Libertini (SRAG)