CAI - Alpinismo Giovanile
Veneto - Friuli V.G.

Lettera al Presidente Torti da una new ASAG

26 febbraio 2018

AG Castelfranco Veneto

Alla cortese attenzione del Presidente Massimiliano Torti.

Il mio nome è Ludovica Zambello, studentessa di Biologia presso l’università di Padova, iscritta al CAI, sezione Castelfranco Veneto.

Quest’anno ho sostenuto e superato il corso al fine di divenire Accompagnatrice Sezionale di Alpinismo Giovanile. Credo Lei possa immaginare la delusione e lo sconforto che la Sua delibera ha causato in me e nei miei compagni.

Ho preso la decisione di diventare ASAG con l’obbiettivo personale di restituire all’Alpinismo Giovanile quello che mi ha dato in questi anni.

Deve sapere che i miei genitori sono stati grandi alpinisti, spaziando dai ghiacciai all’arrampicata, dallo sci alpinismo fino al trekking, dai 3000 fino ai 4000, si sono costruiti un curriculum notevole. E’ facile intuire l’origine della mia passione. Le montagne sono sempre state un richiamo, sono sempre stata cosciente del fatto che ci sia qualcosa lassù per me. La mia più grande sfortuna è stata nascere tardi, quando dei due avventurieri, non rimaneva che le foto e i racconti.

Sono cresciuta così, con una grande inquietudine dentro, guardando da lontano le montagne, sognando e fingendo di essere mia madre che scendeva un pendio con gli sci o mio padre mentre proseguiva in conserva verso la cima. Per molti anni le piccole escursioni organizzate dai miei genitori mi hanno appagato. Giunta alla soglia dei 15 anni però, un prato, 2000 metri e l’immaginazione non bastavano più. Ero stanca di sognare, volevo provare, la chiamata di  Mamma Montagna si faceva assordante e la necessità di rispondere impellente. Ma non sapevo come.

Leggi tutto